homepage> Alluminio Primario> Leghe 2000>
Rame
Zinco
Nichel
Alluminio Primario
Alluminio Secondario
Piombo
Stagno
Ottone
Bronzo
Metalli rari
Leghe e lavorazioni speciali
Metalli in polvere
 
Rottami non ferrosi
Rottami ferrosi legati e alto legati (Ni, Mn, Mo)
 
Coils e nastri
Acciai speciali
Semilavorati in acciaio inox
 
Prodotti chimici
 
Brokeraggio alla borsa metalli di Londra LME
Trattazione dei metalli LME
Glossario termini borsa LME


Serie 2000

Questi materiali sono legati principalmente con rame, ma anche con piccole quantità di magnesio e silicio. Queste leghe sono usate principalmente per i seguenti motivi:
-Stabilità meccanica in condizione T6
-Alta resistenza alla rottura in condizione T4
-Resistenza al calore
-Idoneità per lavorazioni con asportazione di truciolo

In poche parole, possono essere distinti tre gruppi principali in base alle loro condizioni:

Invecchiato naturalmente a freddo (T4 o T451)

La lega 2017A [AlCu4MgSi(A)] mostra una stabilità meccanica media e buona lavorabilità ed è spesso utilizzato nelle applicazioni meccaniche (sotto forma di prodotti stampati ad estrusione o fogli).

La lega 2024 [Al Cu 4Mg 1], con il suo alto contenuto di magnesio, rappresenta un’ottima alternativa alla lega 2017A [AlCu4MgSi(A)]. Oltre a migliori proprietà meccaniche, è contrassegnata da buona tenacità e resistenza alla rottura. E’ usata principalmente in forme di lamiere con spessori fini e medi (condizione T351) e prodotti stampati ad estrusione per l’industria aerospaziale.

Come variante della lega 2024 [Al Cu 4Mg 1], ricordiamo la lega 2124 [AlCu4Mg1(A)] T351, che si differenzia dalla precedente per un basso contenuto di base di ferro e silicio (1080 [Al99,8]) ed è per questo più dura.

Invecchiato naturalmente a caldo (T6 (T651) o T8 (T851):

La lega 2014 [AlCu4SiMg] ha un alto livello di silicio (0,5 – 1,2%) e realizza una grande stabilità meccanica, specialmente in condizione T6. E’ usata principalmente nell’industria aerospaziale e nell’industria di ingegneria meccanica.

La lega 2214 [AlCu4SiMg(B)] è una variante della lega 2014 [AlCu4SiMg], ma con ridotto contenuto di rame, così che è migliorata la tenacità e la resistenza alla rottura di lamiere e piatti di medio spessore per la tecnologia aerospaziale.

La lega 2024 [AlCu4Mg1] realizza una notevole stabilità meccanica in condizione T8 su materiale spesso e mostra una sufficiente resistenza alla corrosione per la manifattura di prodotti con spessore al di sotto dello 0,1 mm. Le sue caratteristiche meccaniche possono inoltre essere migliorate dalla lavorazione a freddo sia tempra che di invecchiamento a caldo (condizione T8). E’ principalmente usata nella tecnologia aerospaziale e difensiva.

Un’ adeguata resistenza al calore, con temperature tra 100° e 300°, è ottenibile aggiungendo nickel, manganese e vanadio, per esempio nella lega 2618A [AlCu2Mg1,5Ni] e 2219 [AlCu6Mn], che mostra grande resistenza al calore e una resistenza allo scorrimento viscoso a temperature superiori a 100/150 °.

La lega 2618A [AlCu2Mg1,5Ni] è usata nell’industria aerospaziale e nell’ ingegneria meccanica.

La lega 2219 [AlCu6Mn] ha il più alto contenuto di rame (6%) di tutte le leghe industriali; oltre a questo sono aggiunti manganese, vanadio, zirconio e titanio. Le caratteristiche meccaniche di queste leghe, che possono essere fornite in condizioni T3, T6 e T8, possono essere migliorate ulteriormente dalla lavorazione a freddo dopo tempra.

Questo materiale offre perciò una serie di vantaggi:
-Resistenza allo scorrimento viscoso e resistenza alla trazione a 200/300°, buone caratteristiche meccaniche a temperature basse.
-Saldabilità elettrica (WIG e MIG)
-Resistenza alla tensocorrosione in condizioni T6

Aggiungendo piombo e/o bismuto, possono essere prodotte leghe ad alta lavorabilità come la lega 2011 [AlCu6BiPb] e 2030 [AlCu4PbMg].

Vale anche la pena di menzionare che queste leghe, ad accezione della lega 2219 [AlCu6Mn], non sono saldabili con i processi di saldatura standard WIG e MIG e hanno solo una media resistenza alla corrosione. Dovrebbero perciò essere adeguatamente rivestite per l’uso in condizioni di umidità o in condizioni particolarmente aggressive.

 
 
 
RAMISA s.a.s. - Via dei Colli Storici 151
25015 Desenzano del Garda (BS)

TEL +39 030 9109210 - FAX +39 030 9109111

e-mail: info@metalli-italia.com

informativa cookie e privacy