homepage> Metalli rari> Niobio>
Rame
Zinco
Nichel
Alluminio Primario
Alluminio Secondario
Piombo
Stagno
Ottone
Bronzo
Metalli rari
Leghe e lavorazioni speciali
Metalli in polvere
 
Rottami non ferrosi
Rottami ferrosi legati e alto legati (Ni, Mn, Mo)
 
Coils e nastri
Acciai speciali
Semilavorati in acciaio inox
 
Prodotti chimici
 
Brokeraggio alla borsa metalli di Londra LME
Trattazione dei metalli LME
Glossario termini borsa LME


Niobio

Numero atomico 41
Peso atomico 92,9064
Temperatura di fusione °C 2468 +/-10
Temperatura di ebollizione °C 4927
Densità Gr/cm cubi 8,57

Niobio (In Inglese a volte denominato Colombio.) È un metallo molto duttile grigio lucido. Il nome deriva da Niobe (la figlia di Tantalo nella mitologia greca). L’estrazione della materia prima si ha principalmente dalla niobite. Niobio viene quasi sempre trovato insieme al tantalio. I giacimenti principali si trovano in Brasile, Canada, Russia e Nigeria. Oltre l'80% della produzione mondiale di Niobio viene utilizzata come legante per l'acciaio e superleghe. Metalli duri contengono spesso carburo di Niobio.

Il Niobio venne scoperto nel 1801 dal chimico inglese Charles Hatchett grazie ad un frammento di Columbite giacente al British Museum da metà del settecento. L’elemento però non fu isolato per diversi decenni, solo nel 1864 C. W. Bloomstrand riuscì a ridurre il cloruro di colombio riscaldandolo ad alte temperature ed ottenendo in questo modo il grigio metallo. Mentre solo nel 1901 Henri Moissan riuscì ad ottenere un piccolo lingotto di Niobio.

Gamma di prodotti:
Niobio Metallo
Polvere di Niobio
Barre di Niobio
Piatti di Niobio
Fogli di niobio
Nastri di Niobio
Lamiere di Niobio
Lastre di Niobio (foto 01 02 03 04 05)
Reti di Niobio
Fili di Niobio
Filo saldato di Niobio
Bacchette di Niobio
Tubi di Niobio (foto 01 02 03 04)
Componenti di Niobio
Viti di Niobio
Dadi di Niobio
Componenti di Niobio per alte temperature
Componenti di Niobio su disegno del cliente.

Caratteristiche importanti e applicazioni:
- Ottima resistenza chimica agli acidi concentrati e metalli alcalini liquidi.
- molto duttile, e quindi di buona malleabilità
- buona resistenza al calore e alto punto di fusione
- superconduttore

Niobio e le sue leghe vengono utilizzate in Ingegneria chimica come materiale da costruzione, in elettronica come parti di superconduttori o condensatori e nel settore nucleare per i componenti del reattore. Gli strati di ossido di niobio generati in elettrochimica formano dei colori di interferenza, così lo niobio puro viene utilizzato anche per produrre gioielli o monete.

Leghe principali:
- Nb + 99,8% (R04200 Tipo 1 – grado reattore, Ta <0,1%)
- Nb + 99,6% (R04210 tipo 2 - qualità standard, Ta <0,3%)
- NbZr1 (R04251 tipo 3 – grado reattore)
- NbZr1 (R04261 tipo 4 - qualità Standard)
- NbHf10Ti1 (R04295)

Norme ASTM
ASTM B392 (Nb e leghe di Nb - barre, fili)
ASTM B393 (Nb e leghe di Nb - Piastre, lastre, nastri)
ASTM B394 (Nb e leghe di Nb - tubi, senza saldatura e saldati)
ASTM B391 (Nb e leghe di NB - lingotti, lingotti da pressocolata)
ASTM B652/B652M (leghe di niobio-afnio - lingotti)
ASTM B655 / B655M (leghe di niobio-afnio - vergella)

 

 
 
 
RAMISA s.a.s. - Via dei Colli Storici 151
25015 Desenzano del Garda (BS)

TEL +39 030 9109210 - FAX +39 030 9109111

e-mail: info@metalli-italia.com

informativa cookie e privacy