homepage> Metalli rari> Zirconio>
Rame
Zinco
Nichel
Alluminio Primario
Alluminio Secondario
Piombo
Stagno
Ottone
Bronzo
Metalli rari
Leghe e lavorazioni speciali
Metalli in polvere
 
Rottami non ferrosi
Rottami ferrosi legati e alto legati (Ni, Mn, Mo)
 
Coils e nastri
Acciai speciali
Semilavorati in acciaio inox
 
Prodotti chimici
 
Brokeraggio alla borsa metalli di Londra LME
Trattazione dei metalli LME
Glossario termini borsa LME


Zirconio (Zn)

Lo zirconio prende il nome dalla propria materia prima, il minerale di zirconio, largamente utilizzato fin dall’antichità. Depositi significativi si trovano in Australia, Sud Africa, USA e Brasile. Lo zirconio è un metallo argenteo brillante, duttile e facilmente deformabile da laminazione e forgiatura. Grazie alla formazione di uno strato di ossido stabile lo zirconio ha una eccellente resistenza alla corrosione. Lo Zirconio contiene di solito una piccola percentuale di un elemento molto simile l’afnio. Lo Zirconio esente da Afnio è molto costoso da produrre, tuttavia l’utilizzo viene richiesto nella tecnologia nucleare.

Lo zirconio venne individuato per la prima volta nel 1789 da Klaproth. Nel 1808 Sir Humphry Davy cerco senza successo di ottenere lo zirconio, che fu poi ottenuto, anche se in forma impura, solo nel 1824 da Berzelius riscaldando una miscela secca di potassio e fluoruro di potassio zirconio. Solo nel 1914 L. Hamburger ottenne il metallo puro al 100 %.

Gamma di prodotti:
Zirconio Metallo: Filo, Barre, Piatti, Pezzi forgiati, Filo saldato, Nastri, Lamiere, Tubi, Reti.
Barre di zirconio
Fili di zirconio
Piatti di zirconio
Lamiere e fogli di zirconio
Tubi di zirconio
Parti standard di zirconio (viti, dadi, ecc)
Pezzi finiti di zirconio su disegno del cliente
Ammonio Carbonato
Zirconio Carbonato
Boccole di Zirconio (foto 01)
Zirconio Microsfere
Zirconio Ortosolfato
Zirconio Ossicloruro
Zirconio Ossido Sintetico
Zirconio Silicato
Zirconio Silicio Alluminato

Caratteristiche importanti e applicazioni:
- Le principali caratteristiche sono: versatilità, tossicità relativamente bassa e capacità di tollerare temperature elevate.
- Ottima resistenza alla corrosione
- Sezione trasversale di cattura neutronica minima:
Ingegneria nucleare
- Buona lavorabilità
- Duttile, buona malleabilità
- Buona saldabilità

Viene utilizzato per contenitori, tubazioni e scambiatori di calore nell'industria chimica, per rivestimento tubi per il carburante in tecnologia nucleare, strumenti medici, compresi gli additivi nella produzione di acciaio.

Leghe principali:
Zr702 - zirconio non legato (R60702)
Zr704 - zirconio-stagno (R60704)
Zr705 - zirconio-niobio (R60705)

Norme ASTM:
ASTM B350 (Zr e leghe di Zr - lingotti per l'applicazione nucleare)
ASTM B351/B351M (Zr e leghe di Zr - Barre e filo per applicazioni nucleari)
ASTM B352/B352M (Zr e leghe di Zr - Lamiere, nastri, Piatti per applicazioni nucleari)
ASTM B353/B5353M (Zr e leghe di Zr - tubi senza saldatura e saldati per applicazioni nucleari)
ASTM B550/B550M (zirconio e leghe di zirconio – barre e fili)
ASTM B551/B551M (zirconio e leghe di zirconio - nastri, lamiere)
ASTM B553/B553M (Zr e leghe di Zr - tubi senza saldatura e saldati)

 
 
 
RAMISA s.a.s. - Via dei Colli Storici 151
25015 Desenzano del Garda (BS)

TEL +39 030 9109210 - FAX +39 030 9109111

e-mail: info@metalli-italia.com

informativa cookie e privacy